Il bonus sociale diventa automatico dal 2021

Dopo un negoziato con ANCI e l'INPS, l'Autorità per l'Energia (ARERA) ha notificato che il bonus sociale diverrà automatico a partire dal 1° gennaio 2021. La misura riguarda i bonus acqualuce e gas e consiste in uno sconto sulle rispettive bollette. Le tre agevolazioni in questione diventeranno automatiche dal 1° gennaio 2021 permettendo ai beneficiari di ottenere lo sconto senza dover presentare domanda.

Altra misura da ricordare è il bonus elettrico per disagio fisico che è pensato per coloro con necessità energetiche maggiori a causa di motivazioni mediche. Il requisito per il bonus sociale è la condizione di disagio economico fissata ad un tetto massimo ISEE di € 8.265 (e € 20.000 con almeno 4 figli), mentre lo sconto per ragioni mediche richiede l’attestazione dell’ASL in ragione del disagio fisico.

Per l'acqua, il bonus idrico è una riduzione del costo della tariffa idrica per un fabbisogno garantito di circa 50 litri d'acqua al giorno. L'entità dello sconto è determinata dalla tariffa del fornitore consultabile in bolletta e viene accreditata con pagamento tracciabile agli utenti indiretti (che hanno una fornitura centralizzata) oppure direttamente in bolletta per quelli diretti (con fornitura individuale).

Per l’elettricità, il bonus luce è uno sconto sulla bolletta e l'importo dipende dal numero di persone nel nucleo familiare. Lo sconto è ripartito per 12 mesi ed è indipendente dal fornitore. L'importo minimo è di € 125  con due persone, € 148 da tre a quattro e € 173 per più di quattro persone nel nucleo familiare.

Infine per il gas, il bonus gas permette di risparmiare sulle utenze del gas. I tre fattori che ne influenzano l’importo sono il luogo di residenza, il numero dei componenti del nucleo familiare e il fine d’uso. L'agevolazione varia da un minimo di € 32 ad un massimo di € 264 a seconda dei vari fattori.