IMU Imposta Municipale Propria

Con la Legge di Bilancio 2020 (L. n. 160/2019) dal 1° gennaio 2020 è stata abrogata la TASI ed è stata istituita la nuova IMU. La disciplina dell’imposta è contenuta all’art. 1, commi 739-783.

La nuova IMU 2020 conferma l’esenzione già prevista in precedenza per l’abitazione principale e relative pertinenze, ad esclusione delle categorie di lusso A/1, A/8 e A/9.

Continua ad essere prevista l’esenzione per i terreni ricadenti in aree montane, tra le quali è attualmente compreso il Comune di Tarzo.

Nella sezione ATTI E REGOLAMENTI  sono disponibili regolamenti e aliquote deliberate dal Comune.

Per la consultazione della normativa e approfondimenti si rinvia ai seguenti siti:

SPORTELLO DEL CONTRIBUENTE – SERVIZIO DI CALCOLO ONLINE

Servizio a disposizione dei contribuenti del Comune per la consultazione e la gestione telematica della propria posizione previa registrazione oppure per il calcolo in forma libera e la generazione del modello di pagamento.

VERSAMENTI E SCADENZE

ACCONTO IMU: entro il 16 GIUGNO 2020

SALDO IMU: entro il 16 DICEMBRE 2020

È possibile il pagamento in un’unica soluzione entro il 16 giugno. I versamenti possono essere effettuati tramite modello F24 semplificato, che può essere pagato presso qualsiasi sportello bancario o postale, oppure online.

Codice catastale Comune di Tarzo: L058

ESENZIONI IMU PREVISTE A SEGUITO DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA COVID-19

- Esenzione seconda rata IMU per immobili in cui si esercitano determinate attività (individuate attraverso codice ATECO) - prevista dall'art. 9 del D.L. 137/2020

- Esenzione dall'imposta municipale propria per i settori del turismo e dello spettacolo (saldo 2020) - prevista all'art. 78 del D.L. 104/2020

- Esenzione dall'imposta municipale propria per i settori del turismo e dello spettacolo (acconto 2020) - prevista dall'art. 177 del D.L. 34/2020

Attenzione: si informano i contribuenti che, a seguito dei chiarimenti normativi intervenuti, le agevolazioni per il settore turistico si applicano a condizione che i proprietari, gestori delle attività ivi esercitate, esercitino una attività economica di natura imprenditoriale.